Migrano i rilevatori di velocità.

Fà e disfà capitolo n° 2

La migrazione continua.

dissuasore_via_liberta dissuasore_via_roma

Ricordate i rilevatori di velocità conquistati in consiglio Comunale dal gruppo Obiettivo Lazzate nella mozione n°1 del  19/09/2008, mozione emendata con un rilevatore di velocità e approvata all’unanimità in consiglio Comunale? L’Amministrazione con lungimiranza aveva provveduto a far istallare due rilevatori in via Libertà e uno in via Vittorio Emanuele escludendo altre due vie di accesso al paese Via Roma e Via San Lorenzo.

Sono ormai trascorsi 6 anni dalla loro istallazione e da qualche giorno un rilevatore di Via Liberta è “migrato”. Perché il secondo rilevatore di via Libertà che aveva la funzione di rallentare ulteriormente la velocita in ingresso del paese è stato rimosso? Non è certo per un mal funzionamento, come quello di Via Vittorio Emanuele spento da parecchi mesi, oppure per una manutenzione straordinaria, ma bensì è stato rimosso ed è migrato ed istallato in Via Roma, accesso che proviene da Misinto.

All’Amministrazione facciamo presente che è vero che in Via Roma serve un rilevatore-limitatore della velocità, ma è altresì necessario nel luogo dove era posizionato come pure è necessario sulla dimenticata Via San Lorenzo. Questa movimentazione ha un doppio costo: “Fà e disfà”.

Ma con tutte le tasse che i cittadini di Lazzate pagano, non c’è la disponibilità finanziaria per l’acquisto e l’istallazione di altri rilevatori – limitatori per Via Roma e Via San Lorenzo, in considerazione della sicurezza dei cittadini? Sono scuse quelle di richiamare sempre e comunque il patto di stabilità ed i tagli dei trasferimenti dello Stato quando vengono spesi dei soldi per opere non indispensabili.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento